DISPONIBILE IL 3° RAPPORTO CONGIUNTURALE SUGLI IMPIANTI Scopri di più

Socio Cresme: Inso spa

Tipologia socio: Industria

INSO nasce negli anni ‘60 come Divisione Prefabbricati del Nuovo Pignone, nello stabilimento “Pignone Est” di Portorecanati (MC), per dare concreta attuazione a un’idea del fondatore dell’ENI, Enrico Mattei.
Il suo compito era quello di eseguire la prefabbricazione di stazioni rifornimento carburanti e chiudere così il ciclo del petrolio: dall’estrazione alla distribuzione del prodotto finito. 

Negli anni ’70 la Divisione espande la propria attività alla realizzazione di scuole, asili e edifici per la logistica di emergenza e nel 1976 viene trasformata in società per azioni con l’attuale denominazione, acronimo di “infrastrutture sociali”. La nuova società si inserisce sempre più nel settore delle costruzioni, realizzando uffici, alberghi, laboratori di ricerca e soprattutto ospedali “chiavi in mano”.
Stipula i primi contratti di concessione italiani per ospedali in Lazio, Lombardia, Toscana e nelle Marche, contribuendo significativamente al rinnovo della rete ospedaliera nazionale. Si dota inoltre delle competenze tecniche e di ingegneria clinica necessarie ad equipaggiare le strutture sanitarie con le apparecchiature per lo svolgimento delle attività medico-chirugiche e diagnostiche. In breve tempo diventa un operatore competente anche nella sola fornitura di package medicale. Alle attività svolte in Italia si affiancano quelle eseguite sui mercati esteri, verso i quali INSO mantiene costante attenzione, operando in Algeria, Egitto, Somalia, Arabia Saudita, Iraq, Slovenia, Cina e Russia.

 Negli anni ’90, a seguito delle privatizzazioni, INSO esce dal Gruppo ENI. Assieme a Nuovo Pignone passa sotto il controllo della multinazionale americana General Electric e a fine decennio viene ceduta al gruppo di costruzioni toscano Consorzio Etruria. La società si distingue in questi anni nella realizzazione di edifici civili, commerciali e industriali di grande complessità architettonica e tecnologica. Partecipa inoltre attivamente al programma di modernizzazione della rete ospedaliera in Grecia, dove realizza ed equipaggia numerosi ospedali.

A partire dal 2000, forte dell’esperienza maturata in passato nelle concessioni ospedaliere, INSO si inserisce nel settore del partenariato pubblico privato e diventa in breve tempo uno dei principali operatori nazionali, con concessioni attive per ospedali sia in Italia che all’estero. Per rispondere al meglio alle esigenze di questo mercato, nel 2006 acquisisce il controllo di SOF S.p.A., storica società fiorentina attiva nel facility ed energy management. Consolida inoltre la presenza in nuovi paesi esteri, dove realizza progetti sia in ambito sanitario, sia nella costruzione di edifici complessi e grattacieli.

Dal 2012 INSO fa parte della Holding Ferfina, passando sotto il controllo dalla Società Italiana per Condotte d’Acqua, storica società dei grandi progetti infrastrutturali, fondata nel 1880 e oggi alla guida di uno dei primi gruppi italiani di costruzioni.

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione, scrollando questa pagina o cliccando su OK acconsenti al loro uso.